SEO cos'è e come funziona

SEO cos’è e come funziona

La SEO che sta per Search Engine Optimization, tradotto letteralmente: “ottimizzazione per i motori di ricerca“ è quell’insieme di strategie e pratiche volte ad aumentare la visibilità di un sito internet migliorandone la posizione nelle classifiche dei motori di ricerca, nei risultati non a pagamento

La SEO spiegata in parole semplicissime

Come abbiamo visto nel mio precedente articolo Cosa si intende per posizionamento motori di ricerca?” queste pratiche sono molteplici e riguardano diversi aspetti di un sito web:

  • struttura del sito;
  • struttura del codice HTML;
  • contenuti testuali;
  • gestione dei link.

Quando cerchiamo qualcosa sul motore di ricerca (Google è il più utilizzato) clicchiamo sui quei risultati che sono i più pertinenti con la nostra ricerca.

Fare SEO vuol dire in primis scrivere contenuti ricchi e pertinenti che rispondano alla ricerca dell’utente. Ma purtroppo, o per fortuna, la SEO non si ferma sono a questa attività.

SEO vuol dire Visibilità

Se un sito non è ben posizionato su Google (o uno degli altri motori di ricerca) sarà praticamente invisibile a coloro che cercano, ovvero sarà inefficace. Capirai da solo che un sito web progettato senza tenere conto delle buone regole SEO è inutile.

Molto meglio avere un sito brutto ma ben posizionato piuttosto che un sito super bello ma invisibile.

Per fare ciò bisogna conoscere come il motore di ricerca ragiona e quali fattori utilizza per scegliere i siti web da inserire nei primi risultati di ricerca. Purtroppo questi fattori sono tanti e conoscerli tutti è impossibile.

Possiamo però iniziare dalle buone prassi seguendo indicazioni già conosciute.

Fase strategica della SEO: la scelta delle keyword

La prima fase fondamentale di qualunque attività SEO è quella di effettuare un’analisi accurata delle parole chiave da scegliere per il proprio progetto.

La ricerca delle parole chiave “migliori” può essere effettuata con strumenti software appositi, interviste agli utenti, analisi della concorrenza, utilizzando lo stesso motore di ricerca.

Per un buon progetto SEO è consigliabile selezionare parole chiave non troppo generiche, poiché, seppure con altissimi volumi di ricerca, risulterebbe molto difficile o addirittura impossibile raggiungere buoni risultati in tempi utili.

Non dovremo scegliere nemmeno parole chiave troppo specifiche, poiché, se sono poco cercate, generano di conseguenza poco o nessun traffico al sito.

Dobbiamo riuscire a trovare il giusto compromesso utile al nostro progetto.

seo parole chiave

Per la ricerca delle parole chiavi esistono davvero tantissimi strumenti ma sicuramente il primo da utilizzare è proprio quello che ci mette a disposizione Google: strumento per le parole chiave di Google ADS.

Uno strumento molto utile che offre dati statistici sul numero di ricerche mensili, globali o per singolo Paese, che vengono effettuate dagli utenti con una determinata chiave di ricerca.

SEO: attività tecniche

Dopo aver individuato le giuste parole chiave per il nostro progetto e i contenuti da creare e da posizionare nelle varie pagine del nostro sito web, dobbiamo passare alla fase più tecnica dell’ottimizzazione SEO.

SEO On-page

Come già vi ho anticipato la SEO “on-page” (o “on-site“) è l’insieme delle attività di ottimizzazione all’interno delle pagine di un sito. Questa è solamente una parte dell’attività SEO e che si può suddividere in due aree distinte:

  • l’ottimizzazione del codice HTMLe della struttura di un sito;
  • l’ottimizzazione dei contenuti testuali e immagini di un sito.

Bisogna sapere che un buon posizionamento del proprio sito web può dipendere anche da alti elementi, come fattori lato server, quali l’affidabilità e la velocità dello hosting, e da altri fattori come l’anzianità del dominio.

Per quanto riguarda l’ottimizzazione SEO del codice HTML questa attività consiste nell’ottimizzare le parti “invisibili” all’utente, ma che incidono sul ranking del sito. Molto importante è l’ottimizzazione di alcuni tag che formano il codice, come il tag title – che può essere visibile nella parte in alto del browser quando apriamo una pagina web, e nella SERP collegato alla nostra pagina – che serve a specificare il titolo di una determinata pagina.

seo meta tag

Un altro elemento da tenere in considerazione a livello di codice è il meta tag description (che compare come “anteprima” della pagina nella SERP) e che deve contenere un messaggio chiaro, coerente con il contenuto ed accattivante, per invogliare gli utenti a cliccare sul nostro link piuttosto che su quelli della concorrenza.

Altre attività di ottimizzazione vanno fatte sui tag Heading utili a delimitare il nostro testo in paragrafi con titoli e sotto-titoli ed essenziali per far capire l’argomento del documento sia agli utenti, sia ai motori di ricerca.

E’ opportuno utilizzare il tag H1 per il titolo principale della pagina, includendo al suo interno la parola chiave.

Altra ottimizzazione va fatta per il testo alternativo (alt), ossia l’attributo da aggiungere nelle immagini per aiutare i robot a capire cosa rappresenta l’immagine caricata.

Inoltre è opportuno ottimizzare gli URL delle pagine evitando di inserire caratteri particolari come per esempio il “?” non scansionabile da alcuni robot.

Altro fattore importante per la SEO on-page riguarda la struttura del sito stesso e di conseguenza del menu di navigazione. Una struttura ottimale è la struttura gerarchica (o “ad albero”), in quanto facilmente scansionabile dai robot, e nella quale ogni pagina del sito è collegata da almeno un link da un’altra pagina.

SEO struttura ad albero

Molto importante in questo caso è verificare ed eventualmente sistemare la presenza di link non funzionanti all’interno del nostro sito; un eccessivo numero di “broken link” (link rotti) può far supporre ai motori che il sito sia abbandonato.

Una volta che abbiamo effettuato tutte queste operazioni di ottimizzazione bisogna passare alla parte della creazione dei contenuti. I contenuti sono in verità la parte più importante della SEO, infatti i motori di ricerca evoluti, come Google, riescono a leggere i contenuti testuali di un documento, “capendone il significato” ed attribuendone un punteggio di qualità e pertinenza rispetto alle query.

E’ opportuno che un sito contenga realmente contenuti utili e interessanti che creino un valore per gli utenti.

Oltre ad avere buoni contenuti è fondamentale avere contenuti unici non copiati da altri siti. Google ci penalizzerà drasticamente nei risultati.

 SEO Off-page

Parlando di SEO Off-page, come già ti ho illustrato è un’attività che va fatta all’esterno del sito internet. La SEO Off-page è quell’insieme di attività di gestione dei link in ingresso (inbound link o backlink) verso un sito, che sono un segnale importante per i motori di ricerca quando giudicano l’autorevolezza di un sito.

Agli occhi di Google, un collegamento a una pagina è essenzialmente un “voto” per il suo contenuto; un link esprime la volontà, da parte di un proprietario di un sito, di citare una risorsa importante e degna di essere visitata dagli utenti.

Da ciò ne deriva che avere un link da un sito esterno è uno dei principali fattori che incide sulla classifica di Google.

Per calcolare l’importanza di una pagina, e di conseguenza la qualità di un linkGoogle ha ideato una formula che si chiama PageRank.

Possiamo dire che più alto è il valore di PageRank delle pagine che ci linkano e la quantità di pagine che ci linkano, più alto sarà di conseguenza il nostro PageRank.

Poiché i link sono segnali di interesse, risulta evidente che ottenere dei link è una naturale conseguenza dell’avere contenuti di qualità sul proprio sito. Ma d’altro canto, l’acquisizione di link inseriti spontaneamente potrebbe risultare un processo lento.

Per questo motivo, molti SEO hanno negli anni ideato diverse tattiche per ottenere link da altri siti in maniera non spontanea. L’assieme di queste tattiche prende il nome di link building (costruzione di link).

Come abbiamo visto in questo articolo l’attività di SEO è un’attività complessa che richiede molto tempo, ecco perché devi affidarti a dei professionisti che conoscono la materia e possono apportare visibilità al tuo sito internet.

Consulente SEO Teramo

Come detto avere un sito internet ben posizionato vuol dire avere la possibilità di attrarre potenziali clienti per la propria attività. Affidati ad un Consulente SEO Esperto.

Sei sei alla ricerca di un Consulente SEO a Teramo per una consulenza SEO o per una semplice richiesta contattami o compila il form, sarò lieto di aiutarti ad ottimizzare il tuo sito internet.

Hai bisogno di realizzare o rinnovare il tuo sito internet? Contatta The Digital World, o compila il form seguente, siamo specialisti nella creazione di Siti Internet ed E-Commerce e saremo lieti di aiutarti.

Richiesta Informazioni

Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattami

Ufficio

Fraz. Villa Ilii, 64042 Colledara (TE)

The Digital World

Via Cavour 74, 67051 Avezzano(AQ)

Powered by: The Digital World